Norme relative alla pubblicità in Apple

Le presenti norme illustrano nel dettaglio quali sono i contenuti consentiti e vietati all’interno dei servizi pubblicitari di Apple.

Nel pubblicizzare l’app, oltre a rispettare tutte le politiche e le linee guida dell’App Store, l’inserzionista è inoltre tenuto a rispettare tutte le seguenti norme relative alla pubblicità. In caso di violazione di una qualsiasi norma, l’app non sarà ritenuta idonea. Consulta le nostre norme e tieniti al corrente di eventuali aggiornamenti per evitare che gli annunci pubblicitari subiscano rifiuti, interruzioni o ritardi.

Ultimo aggiornamento: 22 giugno 2021

Responsabilità dell’inserzionista.

L’inserzionista è tenuto a rispettare i seguenti requisiti:

L’inserzionista è tenuto a rispettare i Termini di servizio relativi ai servizi pubblicitari di Apple.

L’app dell’inserzionista deve rispettare tutte le Linee guida dell’App Store.

I contenuti pubblicitari, compresi i contenuti inviati all’App Store e utilizzati per generare la pubblicità, nonché l’uso dei servizi pubblicitari di Apple da parte dell’inserzionista, devono rispettare tutte le leggi e le normative vigenti, comprese le leggi e le normative di ogni Paese o area geografica interessata dalla pubblicità.

I contenuti pubblicitari e l’uso dei servizi pubblicitari di Apple da parte dell’inserzionista non possono violare i diritti di proprietà intellettuale, i diritti di pubblicità oppure occultare il lavoro di qualsiasi parte. L’inclusione o l’utilizzo di qualsiasi proprietà intellettuale, logo, illustrazione, materiale grafico, audio o film di altre parti, nonché immagine di celebrità o persona deve essere debitamente autorizzato con licenza d’uso.

Tutte le dichiarazioni presenti nei contenuti pubblicitari devono essere adeguatamente comprovate.

I contenuti pubblicitari non possono essere fuorvianti.

I contenuti pubblicitari non possono indurre ingannevolmente gli utenti a fornire informazioni personali (1) senza un consenso informato o con pretesti falsi o fuorvianti, o (2) a terze parti che raccolgono dati personali allo scopo di rivendere, scambiare, barattare o altrimenti utilizzare in modo improprio tali informazioni personali.

Il titolo, la descrizione, le immagini e le anteprime dell’app sull’App Store riflettono fedelmente l’intento dell’app e l’esperienza principale offerta.

È vietato utilizzare il nome, i prodotti, il logo o altri attributi del marchio Apple senza previa approvazione.

L’inserzionista deve essere in possesso di tutti i permessi e le autorizzazioni necessari per la pubblicità ed è tenuto a fornirli a Apple secondo necessità o su richiesta.

Contenuti vietati.

Apple proibisce i seguenti contenuti pubblicitari:

Contenuti pubblicitari che promuovono odio, violenza, molestie o razzismo nei confronti di un individuo o di un gruppo di qualsiasi razza, sesso, credo, origine nazionale, disabilità, affiliazione religiosa, età, lingua, orientamento sessuale, identità di genere o condizione finanziaria.

Contenuti pubblicitari che sono diffamatori, infamanti o calunniosi.

Contenuti pubblicitari che sono blasfemi o indecifrabili, comprese parole o frasi di cattivo gusto.

Contenuti pubblicitari che promuovono temi o contenuti grafici destinati solo a un pubblico adulto, ad esempio, pornografia, Kamasutra, contenuti erotici o che promuovono giochi a sfondo sessuale.

Contenuti pubblicitari che direttamente o indirettamente facilitano o promuovono la vendita, la distribuzione o l’uso di prodotti del tabacco, droghe illegali, narcotici, armi, munizioni, materiali esplosivi o fuochi d’artificio, nonché il consumo eccessivo di alcolici o il consumo di alcolici da parte di minori.

Contenuti pubblicitari o grafica ritenuti offensivi o contenenti attacchi personali, atti di bullismo o intimidazioni nei confronti di una persona, di un’azienda o di un’istituzione.

Contenuti pubblicitari che promuovono documenti o materiali falsi, come diplomi o certificazioni.

Contenuti pubblicitari che incentivano in modo scorretto i download o la manipolazione, il filtraggio o la falsificazione di recensioni, feedback, numero di tap o download.

I contenuti pubblicitari devono essere onesti e chiari e rappresentare fedelmente il prodotto o il servizio offerto. Non è consentito utilizzare dichiarazioni o messaggi falsi, fraudolenti, disonesti o ingannevoli, compresi titoli, affermazioni o illustrazioni fuorvianti, incluso quanto segue:

  • Sistemi per arricchirsi rapidamente, “denaro gratuito” o simili offerte e opportunità di guadagni facili
  • Offerte e lotterie gratuite, del tipo “Sei stato scelto per ricevere gratuitamente un premio…”
  • “Articoli gratuiti” che richiedono qualsiasi tipo di pagamento, costo amministrativo, spesa di trasporto o altra tariffa e che pertanto non sono realmente gratuiti
Le offerte proposte devono essere chiare per gli utenti e non devono travisare la vera natura dell’offerta (prezzi ed eventuali valutazioni devono essere sempre accurati).
Contenuti pubblicitari che non rispettano le leggi e le normative vigenti, comprese le leggi e le normative di ogni Paese o area geografica in cui tali contenuti vengono diffusi.
Contenuti pubblicitari privi delle licenze, dei permessi o di altre autorizzazioni richieste dalla legge, nonché dalle leggi e dalle normative di ogni Paese o area geografica in cui tali contenuti vengono diffusi.
Contenuti pubblicitari che promuovono prodotti o servizi di dubbia legalità, ad esempio, password ottenute in modo ingannevole, schemi piramidali, prodotti progettati per aggirare le norme che impongono limiti di velocità o destinati alla promozione di Paesi soggetti a embarghi o a sanzioni commerciali da parte degli Stati Uniti.

In aggiunta a quanto sopra, nella Cina continentale è vietato pubblicizzare i seguenti contenuti:

Contenuti pubblicitari che promuovono prodotti o servizi legati al gioco d’azzardo.
Contenuti pubblicitari che promuovono slot machine virtuali e altre simulazioni di giochi d’azzardo da casinò.
Contenuti pubblicitari che promuovono prodotti o servizi finalizzati a mascherare gli indirizzi IP o la posizione dell’utente.
Contenuti pubblicitari che promuovono prodotti farmaceutici e dispositivi medici.
Contenuti pubblicitari che promuovono servizi di recupero crediti.
Contenuti pubblicitari che promuovono servizi funebri o di sepoltura.
Contenuti pubblicitari che promuovono la vendita di pesticidi.
Contenuti pubblicitari che promuovono i servizi delle agenzie matrimoniali internazionali.
Contenuti pubblicitari che promuovono la vendita o l’uso di certificati governativi o altri documenti non autorizzati (come carte d’identità, attestati, permessi e fapiao).
Contenuti pubblicitari che non vengono visualizzati prevalentemente in cinese semplificato.

Contenuti soggetti a restrizioni.

L’inserzionista ha la responsabilità di limitare i contenuti pubblicitari in base al Paese o all’area geografica interessata dalla pubblicità.

Le restrizioni possono includere la limitazione della pubblicità a target di pubblico di età adeguata o il possesso delle autorizzazioni o dei permessi necessari per quel determinato Paese o quella determinata area geografica. Alcuni esempi:

La pubblicità che promuove la vendita o il consumo di alcol, o che fa riferimento all’uso di bevande alcoliche, può essere vietata o limitata in alcuni Paesi e aree geografiche. Qualsiasi testo, immagine, video e audio utilizzato per scopi promozionali o pubblicitari deve rappresentare persone e scene appropriate per il target di età.

La pubblicità di servizi di incontri e simili può essere vietata o limitata in alcuni Paesi e aree geografiche.

La pubblicità di servizi legati al gioco d’azzardo può essere vietata o limitata in alcuni Paesi e aree geografiche.

La pubblicità di contenuti che promuovono prodotti farmaceutici, dispositivi medici, servizi di assistenza sanitaria o cure mediche può essere vietata o limitata in alcuni Paesi e aree geografiche.

 

Requisiti per la pubblicità nella Cina continentale:

  • L’inserzionista potrebbe essere tenuto a fornire licenze commerciali, permessi, altre forme di autorizzazioni governative o altri materiali o informazioni.
  • In alcuni settori o categorie, la pubblicità può essere limitata alle società commerciali.
  • In alcuni settori o categorie, la pubblicità può essere limitata a determinate fasce d’età.
  • Per maggiori informazioni sui requisiti per la pubblicità nella Cina continentale, consulta le linee guida (PDF).

 

Apple si riserva il diritto di modificare le presenti norme in qualsiasi momento. Apple può inoltre applicare restrizioni o limitazioni alla pubblicità. Per qualsiasi domanda sulle nostre norme, contattaci in qualsiasi momento.