Search Ads e la privacy.

Search Ads aderisce agli standard per la privacy di Apple rispettando la privacy degli utenti e assicurando che vengano mostrati solo annunci rilevanti e appropriati.

Sicurezza e trasparenza.

Solo i contenuti approvati per essere pubblicati nell’App Store possono essere promossi in Search Ads. Gli annunci avranno il contrassegno “Ad” su sfondo celeste in modo che sia possibile identificarli come posizionamenti pagati.

Nessuna condivisione di dati.

Agli inserzionisti non viene mostrato alcun dato di singoli utenti ma solo informazioni aggregate per la diffusione della campagna pubblicitaria.

Nessun monitoraggio degli utenti.

Search Ads non esegue la profilazione degli utenti in base alle rispettive query di ricerca e nessun dato di altre app Apple, incluse Salute, Apple Pay e Casa, viene utilizzato per diffondere annunci pubblicitari.

Protezione dei minori.

Nessun annuncio verrà mostrato agli utenti il cui ID Apple è intestato a un minore di età inferiore a 13 anni o il cui account è registrato come ID Apple gestito.

Search Ads è stato ideato per rendere le app più visibili e dare agli sviluppatori più controllo sulla ricerca di nuovi clienti. Per garantire che siano proposti gli annunci più rilevanti per le query di ricerca, si utilizzano le informazioni seguenti per scegliere gli annunci da mostrare nei primi risultati di ricerca.

Dati di App Store.

Comprendono le informazioni fornite dagli sviluppatori per definire e catalogare le proprie app. Sono incluse anche informazioni derivate da cronologie dei termini di ricerca non personali, download da App Store e acquisti in-app.

Dati degli sviluppatori.

Comprendono le informazioni che i singoli sviluppatori hanno raccolto attraverso l’interazione diretta con gli utenti dell’App Store. Queste informazioni sono disponibili solo per essere utilizzate dallo sviluppatore (e dai rispettivi agenti autorizzati) nella creazione e visualizzazione di annunci Search Ads e non sono disponibili per l’uso da parte di altri terzi.

Dati sulle transazioni correlate alle app.

Comprendono informazioni cronologiche sulle transazioni degli utenti nell’App Store, incluse le app scaricate e gli acquisti in-app effettuati.

Informazioni contestuali.

Comprendono il tipo di dispositivo utilizzato, la versione di iOS, l’ora, l’ubicazione del dispositivo e la query di ricerca.

Quando impostano le campagne pubblicitarie, gli inserzionisti possono selezionare i segmenti di utenti in base a queste informazioni per guidare la diffusione degli annunci. Tuttavia, nessun segmento di utenti può comprendere meno di 5.000 persone. L’esportazione dei dati di singoli utenti da Search Ads non è consentita. Pertanto, sono disponibili solo le informazioni aggregate necessarie alla diffusione delle campagne. Nessun dato di singoli utenti viene mai mostrato agli inserzionisti.


Apple Search Ads non raccoglie, utilizza o divulga informazioni relative a ragazzi al di sotto dei 13 anni. Inoltre Apple Search Ads non consente di indirizzare esplicitamente una campagna pubblicitaria a utenti di età inferiore ai 18 anni.

Apple si impegna a non vendere questi dati a terze parti.

Tutti i dati Search Ads raccolti da Apple sono soggetti alle Norme sulla privacy di Apple. Search Ads non utilizza dati personali provenienti da altri servizi Apple come Mappe, Siri, iMessage e iCloud, o dal dispositivo dell’utente tramite servizi e funzionalità come Salute, HomeKit, Mail, Contatti o la cronologia delle chiamate.

Divulgazione agli utenti.

Gli annunci di Search Ads saranno contrassegnati dall’identificatore “Ad” che, non appena toccato, rivelerà le informazioni utilizzate per offrire l’annuncio, nonché le informazioni relative all’account del cliente che Apple conserva per proporre annunci mirati nell’App Store e in Apple News.

LightRight offre ai fotografi la possibilità di aggiungere ai preferiti condizioni di illuminazione naturale. Metti a punto le tue competenze di fotografia.

Facilità di controllo per gli utenti.

Gli utenti possono anche scegliere di non ricevere annunci mirati. In questo modo si impedisce l’uso dei dati sulle transazioni correlate alle app e dei dati degli sviluppatori per la diffusione di annunci di Search Ads. Per attivare questa scelta è necessario aprire “Impostazioni,” toccare “Privacy,” quindi “Pubblicità” e far scorrere l’interruttore “Limita raccolta dati” sulla posizione di attivazione.

Gli utenti possono scegliere di non ricevere pubblicità in base alla posizione. Viene così impedito l’invio di informazioni basate sulla posizione per Search Ads. Per attivare questa scelta è necessario aprire “Impostazioni,” toccare “Privacy,” quindi “Localizzazione”, “Servizi di sistema” e far scorrere l’interruttore “Apple Ad da posizione” sulla posizione di disattivazione.